Follow us

Kick-off del progetto di sviluppo locale di comunità: “Sustainable, Collaborative and Innovative Capri – SCIC”

Sabato 20 ottobre al Centro Polifunzionale Internazionale in via Sella Orta 3, a Capri, si è tenuto il convegno di presentazione e avvio del progetto SCIC – Sustainable Collaborative and Innovative Capri – un percorso di costruzione di un’agenda di politica pubblica per lo sviluppo locale di comunità dell’Isola di Capri.
L’evento ha visto la partecipazione di numerose personalità del mondo delle istituzioni, della ricerca e dell’università, dell’imprenditoria nazionale e locale, dei grandi operatori e investitori nel settore delle infrastrutture nazionali ed internazionali.
Moderato dal prof. Christian Iaione, co-direttore scientifico di LabGov.City, il convegno si è aperto con il tradizionale momento di saluti istituzionali, nel corso del quale sono intervenute le autorità locali ed a seguire il gruppo di ricerca di LabGov.City (start up di studenti e giovani ricercatori LUISS) che ha presentato i risultati dell’analisi empirica preliminare alla ricerca svolta on field a Capri, nei primi mesi della ricerca.
Il Rettore della LUISS Guido Carli, prof. Andrea Prencipe, ha definito il percorso e l’attività della start-up una “ricerca engaged con il mondo reale”, cioè “guidata da problemi reali” che offre che possono essere perseguite a livello accademico”.
Principe ha inoltre sottolineato l’importanza di investire sul patrimonio e sulle infrastrutture, dove quelle tradizionali “connettono i popoli” e quelle digitali “sono complementari per le tradizionali e importanti per amplificare la loro portata” e di farlo “non facendosi limitare dalla tradizione

Tre i panel che hanno messo a confronto esperti e rappresentanti istituzionali a livello nazionale ed europeo con testimonianze sull’importante contributo che le infrastrutture possono apportare alla sostenibilità e all’innovazione del sistema economico. Tra gli interventi quello  di Global Solar Fund, il quale ha chiarito che in tema di investimenti in infrastrutture “c’è “necessità di investimenti con una visione a lungo termine, essendo questi investimenti anelastici” e il punto fondamentale è la condivisione della visione tra gli operatori in gioco (tra cui le comunità locali), che garantirà la realizzazione dei progetti.

A Capri coesistono fattori che possono garantire una quasi totale autonomia dal punto di vista energetico,  in ambito di infrastrutture “non c’è altra strada diversa dalle rinnovabili, per non lasciare un mondo assai peggiore alle future generazioni” Capri può diventare modello leader e di riferimento in tale settore.

Fonte: http://labgov.city/